lunedì 18 Ottobre 2021
NEWS:
Home > A CUORE APERTO > Altoparlante elettromagnetico degli anni ’20

Altoparlante elettromagnetico degli anni ’20

ho ritenuto giusto illustrare la differenza che c’è tra il ROLA della scorsa settimana ed un comune altoparlante elettromagnetico, degli anni 20. Questo bell’altoparlante non ha marca; presumo sia stato prodotto da qualche piccolo fabbricante come spesso accadeva a quei tempi. Interamente in metallo verniciato in modo da imitare le venature del legno, è dotato di una pesante base su cui è fissato il supporto del collo, alla base del quale si trova, sotto un coperchio metallico fissato con sei viti, la membrana risonante, fatta di “PERMALLOY”, lega metallica a base di ferro e nickel, composta nel 1914 da Gustav Waldemar Elmen, dei BELL LABORATORIES. Il collo è fissato alla base tramite una vite. Sulla parte alta del collo è fissato, tramite tre viti e bulloncini, il diffusore o tromba che è realizzato in alluminio verniciato anch’esso con tinta simil legno.


PROFILO

FRONTALE

POSTERIORE

 


DIFFUSORE SMONTATO

DIFFUSORE, COLLO E BASE

INNESTO COLLO SU BASE

Sotto la base troviamo una manopola metallica girando la quale si muove il supporto dei poli magnetici contenuti nella base stessa, collegati in serie e circondati da una calamita a ferro di cavallo; questo movimento permetteva di distanziare i poli dalla membrana per ottenere la giusta regolazione del timbro: troppo vicini avrebbero attratto la membrana che si sarebbe attaccata a loro, rendendo l’ascolto distorto e sgradevole; troppo lontani avrebbero determinato volume basso.


PARTICOLARE INNESTO DIFFUSORE SUL COLLO

DIFFUSORE – INNESTO SUL COLLO

BASE

Il segreto stava nel far attaccare i poli alla membrana metallica e poi girare al contrario e lentamente la regolazione, fino a sentire il classico “CLICK” che testimoniava l’avvenuta separazione tra poli e lamina, rendendo possibile l’ascolto.


BASE – PARTICOLARE INNESTO COLLO E MEMBRANA ACUSTICA

BASE – INGRESSO FILI SEGNALE

MEMBRANA ACUSTICA IN STALLOY

Tutto questo non si doveva fare nel ROLA che era regolato in fabbrica ed aveva tutt’altro sistema di trasduzione. Quello contenuto in questo altoparlante non è altro che una grossa cuffia messa alla base di un diffusore di conveniente forma e dimensione. Misura 48 cm in altezza, la tromba è larga 33 cm ed il collo rientra di 30 cm rispetto all’imboccatura del diffusore.


PARTICOLARE MEMBRANA ACUSTICA

BASE – POLI MAGNETICI

PARTICOLARE POLI MAGNETICI

PARTICOLARE POLI MAGNETICI

Il meccanismo è costituito dal supporto dei poli che termina con un perno filettato, una grossa molla che impedisce vibrazioni e spostamenti accidentali del gruppo fonico, una ghiera filettata o manopola di regolazione. Il tutto è contenuto nella base.


BASE – REGOLATORE MOVIMENTO POLI MAGNETICI

BASE – POLI E MOVIMENTO ESTRATTI

MOVIMENTO POLI MAGNETICI – BASE MOLLA E GHIERA MOBILE

PARTICOLARE MOVIMENTO POLI MAGNETICI – BASE GHIERA E MOLLA

All’ascolto, il nostro altoparlante ha ancora un bel timbro, pulito ed esente da vibrazioni o distorsioni ed un volume più che sufficiente.


DISASSEMBLATO

MONTAGGIO BASE

RIASSEMBLATO

L’impedenza è classicamente di 2000 Ohm. Ecco illustrato un altro piccolo pezzo di storia, spero che sia stato interessante conoscere le differenze tra i due sistemi.

Paolo Pierelli