mercoledì 1 Dicembre 2021
NEWS:
Home > A CUORE APERTO > A cuore aperto: MARCONIPHONE 47 (1928)

A cuore aperto: MARCONIPHONE 47 (1928)

Quest’oggi mettiamo a cuore aperto uno storico apparecchio costruito dalla MARCONI inglese; si tratta del MARCONIPHONE 47. Risalente al 1928, questo apparecchio conserva ancora l’aspetto austero degli apparecchi anni 20, più vicini a strumenti scientifici che ad apparecchi radio. Il mobile è in ferro verniciato simil legno, tutti i comandi trovano posto sul frontale e sulla fascia inferiore del mobile, dove si trova anche il logo MARCONI.

MARCONIPHONE 47


COMANDI SINTONIA – REAZIONE ED ACCORDO ANTENNA
LOGO MARCONI

COMANDO SINTONIA FINE
ONDE MEDIE E LUNGHE
INGRESSI ANTENNE E PRESA DI TERRA

INGRESSO PHONO


TARGHETTA IDENTIFICATIVA
POSTERIORE

INTERRUTTORE RETE

Il circuito è a reazione sulla prima valvola, molto simile se non identico a quello del precedente apparecchio illustrato. Monta anch’esso 5 valvole: MS4, MHL4, MH4 sostituita con una MSV4, PX4 e U10. Da notare che su alcune valvole sia presente il logo OSRAM che a quel tempo, oltre a lampadine, produceva valvole per la MARCONI COMPANY e non era raro, quindi, trovare valvole siglate MARCONI/OSRAM.

SINTONIA – CONDENSATORI VARIABILI E COMANDI ANTENNA E REAZIONE

BOBINE MOBILI REAZIONE


BOBINE REAZIONE – posizione di massimo accoppiamento –

BOBINE MOBILI REAZIONE – notare l’esecuzione manuale –

COMANDO REAZIONE – bobine fisse –


ACCOPPIAMENTO ANTENNA – particolare bobine fisse e mobili –

Il circuito, come detto, è a reazione sulla prima valvola ma in questo caso, invece del classico condensatore variabile a bassa capacità, il segnale viene dosato e reinviato alla valvola tramite l’impiego di una serie di bobine di cui una mobile che si sposta verticalmente, passando tra le altre due, fisse. Anche il controllo del segnale in ingresso, antesignano del controllo di volume, avviene con lo stesso principio delle bobine fisse e mobili.

SCALA SINTONIA – CONDENSATORI VARIABILI E COMANDI REAZIONE ED ANTENNA

SINTONIA – SCALA NUMERICA –


CAMBIO TENSIONI

IMPEDENZA DI FILTRO ALTA TENSIONE

TRASFORMATORE DI ALIMENTAZIONE

INGRESSO ALIMENTAZIONE RETE

La sintonia è ottenuta tramite un grosso condensatore variabile a doppia sezione, portante al centro il tamburo di manovra, con la scala numerica. Sullo stesso condensatore variabile è ottenuto il comando di sintonia fine che mette in movimento, anche qui, una parte dello statore, tramite un sistema di leve e rinvii. Le gamme ricevute sono due: onde medie ed onde lunghe ed anche in questo ricevitore le onde medie vengono definite “SHORT”, onde corte, mentre le lunghe rimangono ” LONG “.

BLOCCO CONDENSATORI FILTRO

BOBINE FISSE – particolare –


BOBINE SINTONIA

CONDENSATORE ANTENNA 2

PRESA DI TERRA

USCITA ALTOPARLANTE

Il commutatore di gamma è fatto con due piccoli tamburi collegati tra loro e messi in movimento da leve, portanti dei contatti striscianti che provvedono, girando, a mettere in serie o in parallelo gli avvolgimenti di una singola bobina di sintonia. Sul retro troviamo l’uscita altoparlante, la presa PHONO e la presa di terra mentre sul fianco sinistro ci sono le prese di antenna, anche in questo caso divise per potenza del segnale da ricevere.

LATO VALVOLE


MS4 – DETECTOR E REAZIONE

MHL4 – RIVELATORE –

354V – AMPLIFICATRICE BF –


PX4 – TRIODO FINALE BF –

U10 – RADDRIZZATRICE –

Il tutto è alimentato da rete a CA e dobbiamo aggiungere che l’alimentazione da rete era stata introdotta da poco tempo; molti apparecchi funzionavano ancora a batterie anodiche e di filamento. L’esecuzione costruttiva non è tra le più razionali, si vedono chiaramente cablaggi disordinati, fili lasciati aggrovigliati e saldati frettolosamente ma questa era una peculiarità delle esecuzioni MARCONI, che spesso lasciavano a desiderare in quanto ad ordine e razionalità.


SEZIONE COMMUTATORE GAMMA

IMPEDENZA AF

CONDENSATORI E RESISTENZE ANODICI E DI GRIGLIA

VALVOLA RADDRIZZATRICE – ZOCCOLO –

INTERRUTTORE ACCENSIONE


CABLAGGIO ORIGINALE

Da notare le bobine mobili di reazione ed antenna, visibilmente avvolte a mano. All’atto dell’accensione, la nostra MARCONIPHONE 47 si comporta ottimamente; con altoparlante esterno a spillo BTH, dà ancora un buon ascolto ed un volume direi esuberante; ho sintonizzato molte stazioni straniere ed aumentando la reazione, i loro segnali erano paragonabili a quello della locale a 1107 Khz.

RESISTENZE ORIGINALI MULLARD


LATO COMPONENTI E CABLAGGIO

MOBILE – INNESTO ALIMENTAZIONE RETE

TELAIO – VISTA SUPERIORE –

Tutto sommato, la nostra novantatreenne se la cava ancora molto bene.

Spero che questo bel pezzo di storia sia piaciuto agli amici appassionati.

Paolo Pierelli