domenica 16 Gennaio 2022
NEWS:
Home > A CUORE APERTO > A cuore aperto: Gody 170 (1938)

A cuore aperto: Gody 170 (1938)

Mettiamo oggi a cuore aperto questa bella GODY 170, apparecchio francese, risalente al luglio del 1938. Il circuito è il tipico supereterodina 4 valvole più raddrizzatrice, con tre gamma d’onda: lunghe, medie e corte. L’aspetto è particolarmente piacevole grazie alla particolare forma della griglia dell’altoparlante, che ricorda lo stile Decò.

SCALA PARLANTE


LOGO GODY

DESIGN GRIGLIA ALTOPARLANTE

TELAIO E VALVOLE


BOLLO TASSAZIONE

MATRICOLA

La media frequenza è classicamente su 455 Khz ed è dotata di ben due valvole amplificatrici. I tubi impiegati sono della serie “rossa” o a contatti laterali: ECH 3, EBC 3, EF 9, CY 2 e CBL 5. Mentre le prime tre sono valvole comuni, la raddrizzatrice e la finale bf sono valvole che accendono a 50 volts che, messe in serie con le altre tre, raggiungono la tensione di alimentazione di circa 119 Volts e proprio nell’alimentazione, questa radio ha la sua particolarità: non è provvista di trasformatore di alimentazione ma al suo posto è stata utilizzata una resistenza sotto vuoto, simile ad una valvola, che, dotata di prese variabili che mettono in serie i suoi filamenti interni, provvede ad alimentare l’apparecchio.

PRESE ANTENNE E TERRA


INGRESSO PHONO

RESISTENZA ALIMENTAZIONE


CAMBIO TENSIONI

TELAIO 1

TELAIO 2

Essendo messa in serie, ha un suo preciso valore, che per la 220 volts, è di 60 Ohm. Il calore dissipato da questa resistenza è enorme, circa 250 gradi, tanto che deve essere per forza racchiusa in una scatola metallica dotata di una vera e propria cappa che convoglia il calore fuori dal mobile, pena il vero e proprio incendio del legno.

CAMBIO TENSIONI – RESISTENZA E SCHERMO


SCHERMO RIMOSSO

FUSIBILE 
TENSIONI DI ALIMENTAZIONE

La sensibilità è molto buona, tanto da poter tranquillamente ricevere le onde corte con antenna interna di circa 5 metri. Il telaio è ben costruito, verniciato e cadmiato il che denota un prodotto di buona qualità, il circuito è ben progettato ed il montaggio è fatto in modo razionale. A proposito del montaggio e del cablaggio, questa radio ha la cosiddetta “massa fantasma” e cioè, nessuno dei componenti è collegato a massa sul telaio ma ad un conduttore comune, sollevato dalla massa metallica, per motivi di isolamento e di presenza di una fase direttamente sul telaio.


RESISTENZA VISSEAUX – GODY 238 –

RADDRIZZATRICE CY 1

RADDRIZZATRICE- PARTICOLARE ANODO –


ZOCCOLO RESISTENZA E CAMBIO TENSIONI

CONDENSATORE VARIABILE – MARCA E BREVETTO –


CONVERTITRICE – MEDIA FREQUENZA – BF E CAV –

CONVERTITRICE ECH3

AMPLIFICAZIONE MF EBC3


EF 9 II MF

La CBL5, finale di BF, espleta anche la funzione di amplificatrice bf e CAV, lasciando spazio ad una ulteriore amplificatrice di MF. Le bobine sono avvolte su supporto ceramico e molto ben realizzate, le medie frequenze sono dotate di compensatori ad aria e non di nuclei e ceramici sono anche i compensatori di accordo delle singole gamme.


AMPLIFICAZIONE BF – AGC E FINALE BF- CBL5

TELAIO – FRONTALE –
TELAIO – SUPERIORE –

LATO COMPONENTI

SCHERMO LUCI SCALA

COMPONENTI ORIGINALI

MONTAGGIO E MASSA FANTASMA

La sezione alimentazione ha ben due impedenze; una è quella classicamente utilizzata anche come bobina magnetizzante per l’altoparlante ed un’altra in bassa frequenza, per rendere più pulita possibile la tensione di alimentazione che con una raddrizzatrice monoplacca, poteva dare luogo a ronzio. L’altoparlante, marcato MUSICALPHA, è di buona fattura, con un ottimo rendimento anche sulle frequenze basse.

ZOCCOLO RESISTENZA


COMPENSATORI CERAMICI

BOBINE AF AVVOLTE SU CERAMICA

BOBINA O.C.
COMMUTATORE GAMMA

IMPEDENZA DI BF

BLOCCO CONDENSATORI A CARTA

La sintonia ha una ottima demoltiplica in presa diretta, senza cordini o rinvii. Esiste un modello 170, del tutto identico, che non usa la resistenza ma il classico trasformatore con valvole octal a 6,3 Volts. Di questo, alimentato con questa grossa resistenza, non ho trovato alcuna notizia ma credo fosse stato progettato per alimentazione sia in continua che in alternata.

ALTOPARLANTE – MARCA E MODELLO –


TRASFORMATORE DI USCITA

IMPEDENZA E BOBINA DI CAMPO – 2500 OHM –

CONO ALTOPARLANTE

MARCHIO FABBRICANTE DEL CESTELLO METALLICO ALTOPARLANTE – HG –


VISTA COMPLETA

Il supporto della resistenza comprende anche il cambio tensioni ed il fusibile, interamente in ceramica, è realizzato in bakelite a doppio strato. L’apparecchio può funzionare con quattro diverse tensioni tra 110 e 240 volts.


DEMOLTIPLICA SINTONIA

SCHERMO RESISTENZA – notare l’effetto del calore sul metallo –


LUGLIO 1938
BOLLO TASSAZIONE

Raccomandazione: in molti apparecchi francesi, alimentati tramite resistenze ad alta dissipazione di calore, veniva utilizzato AMIANTO!! Attenzione allo strato biancastro, simile a cartone spesso, che si può trovare intorno a queste resistenze. Non tentate di toglierlo, maneggiarlo o pulirlo in alcun modo. Va incapsulato usando mascherina e guanti, possibilmente all’aperto, e portato in un centro di raccolta o discarica comunale.

All’atto della ricezione, l’apparecchio dimostra ancora una ottima sensibilità e buona selettività; la risposta audio è buona e fedele. Spero sia stato interessante vedere questo sistema di alimentazione così particolare.

Paolo Pierelli