lunedì 20 Settembre 2021
NEWS:
Home > A CUORE APERTO > A cuore aperto: Geloso G4/214 (1962)

A cuore aperto: Geloso G4/214 (1962)

Come preannunciato, oggi mettiamo a cuore aperto un altro apparecchio costruito dalla GELOSO, che è stato presente per molto tempo nelle stazioni di moltissimi OM italiani e non. Si tratta del ricevitore G4 214, prodotto dalla GELOSO nel 1962, descritto nel bollettino tecnico GELOSO n° 85 del 1962.

LOGO GELOSO

S-METER


BIS S-METER PART 2 GRUPPO MOBILE

S-METER PARTICOLARE 1

PITCH CONTROL E NOISE LIMITER
FILTRO A CRISTALLO – SELETTIVITA’ E REIEZIONE

DEVIATORE RECEIVE – STAND BY

SINTONIA

COMMUTATORE BANDA


COMPENSATORE DI ANTENNA

Giustamente considerato come il miglior ricevitore costruito dalla GELOSO, il 214 deriva dai suoi predecessori G209 e G207, dai quali ha ereditato l’aspetto piuttosto imponente ed alcune parti circuitali ma mentre questi ultimi soffrivano di problemi quali instabilità e selettività, il 214 fu perfezionato al punto da renderlo un ricevitore di tutto rispetto. Il gruppo alta frequenza 2620/A è un perfezionamento del 2620 impiegato nel ricevitore G209 che accusava, però, problemi di slittamento in frequenza e di forte instabilità data dalla componentistica adottata.


COMANDO CALIBRAZIONE SCALA

COMMUTATORE MODO RICEZIONE


USCITA CUFFIA

RF GAIN E VOLUME BF

CALIBRATORE SCALA E A G C

MARCA E MODELLO

GRIGLIA SUPERIORE

POSTERIORE


FUSIBILE E CAMBIO TENSIONI

Il 214 impiega 10 valvole di cui una in alta frequenza. Il circuito è a doppia conversione; la prima avviene nel vfo, a 4600 khz e la seconda tramite oscillatore fisso a quarzo, a 467 khz. La costruzione è molto razionale e ben realizzata; denota una progettazione molto accurata e precisa. Il ricevitore può demodulare le emissioni in SSB ed è dotato di un BFO costituito da un oscillatore quarzato che permette di spostare la ricezione per la USB e la LSB tramite commutatore e due quarzi e non soltanto variando la frequenza del bfo.

MORSETTIERA SERVIZI


INGRESSI ANTENNA BILANCIATA E SBILANCIATA

TARGHETTA IDENTIFICATIVA ED INDICAZIONE COLLEGAMENTI

GRIGLIA SUPERIORE RIMOSSA

PANNELLO POSTERIORE RIMOSSO

RICEVITORE ESTRATTO

DISPOSIZIONE COMPONENTI LATO SUPERIORE

COMMUTATORI E POTENZIOMETRI


ALIMENTAZIONE E BASSA FREQUENZA

Le bande ricevibili sono quelle prettamente radioamatoriali: 10, 15, 20, 40, 80 metri ed in più, come visibile sulla scala di sintonia, era possibile ricevere le frequenze 144/148 mhz con l’ausilio di un convertitore esterno. Sul pannello posteriore troviamo le connessioni per altoparlante da 4 Ohm o da 500 Ohm, per il comando di stand by e per il comando “VOX” di un trasmettitore dotato di questa opzione: dai morsetti 4 e 8 si preleva una tensione audio utile a questo scopo.


IMPEDENZA ALIMENTAZIONE

TRASFORMATORE DI USCITA BF

TRASFORMATORE USCITA BF LOGO GELOSO

V.F.O.


V.F.O. 2

QUARZO CALIBRATORE SCALA 3500 KHZ


QUARZI MARCATI GELOSO

STADIO CONVERTITORE

OSCILLATORE 4133 KHZ

Il ricevitore è provvisto di un calibratore a 3500 Khz che serve per taratura e per allineamento della scala, operabile dal pannello frontale tramite il controllo CALIBRATION RESET. Da notare che questo ricevitore è l’ultimo in cui appaia sulla scala la gamma degli 11 metri.

OSCILLATORI 4133 E 5067 KHZ – SSB CW –


OSCILLATORE QUARZATO IF

AMPLIFICAZIONE MF


AZZERAMENTO S METER

COMPENSATORE PITCH CONTROL BFO

TELAIO LATO VALVOLE

SENSIBILITA’ S-METER


TRASFORMATORE DI MEDIA FREQUENZA

V.F.O.

Il ricevitore è dotato di un ANL che, soltanto in AM, riesce a sopprimere i disturbi impulsivi ed è regolabile nell’intervento tramite una manopola posta sul pannello. Nel circuito è presente una stabilizzatrice OA2 che provvede a stabilizzare le tensioni di griglia del VFO che, per eliminare possibili disturbi, ha i filamenti delle valvole alimentati in tensione continua.

V.F.O. SEZIONE AEREO

V.F.O. SEZIONE OSCILLATORE


V.F.O. SEZIONE INTERSTADIO

V.F.O. 2620 A

AZZERAMENTO S-METER – POTENZIOMETRO


FILTRO A QUARZO

MEDIA FREQUENZA E CONVERSIONE


INGRESSO ANTENNA – TRAPPOLA 10 MHZ

MORSETTIERA SERVIZI – LATO SALDATURE

La selettività del 214 è di buon livello anche se la presenza di segnali molto forti causa intermodulazione ma questo è comune anche a ricevitori di livello più elevato. La sintonia ha una demoltiplica 46/1 che consente una facile centratura anche in ssb. Troviamo anche il tipico filtro a cristallo con 4 livelli di selettività e phasing, veramente molto efficiente ed utile in ssb e cw. Lo strumento s meter è tipicamente I C E marcato GELOSO, piuttosto preciso e ben leggibile.

RADDRIZZATORE AL SELENIO – ORIGINALE

COMPENSATORE ANTENNA


COMPENSATORE CALIBRATORE SCALA

STABILIZZATRICE E DIODO RADDRIZZATORE GRIGLIE VFO

ALIMENTAZIONE E BASSA FREQUENZA

RADDRIZZATORI ALIMENTAZIONE FILAMENTI V F O


FIRMA INES. CHISSA’ CHI ERA

CONNETTORE CUFFIA

LATO COMPONENTI

In unione al trasmettitore G 222, questo ricevitore ha rappresentato, nei primi anni 60, una ambitissima stazione OM. All’atto della ricezione, il nostro 214 è ancora molto valido sia in ssb che in cw ed in am; dona ancora una ricezione piacevole e piuttosto stabile, con una generosa bassa frequenza data da una EL84. Ho mostrato l’apparecchio in funzione fuori dal mobile per motivi legati a taratura e controllo periodico.

SCALA


RICEZIONE VHF CON CONVERTITORE ESTERNO

GAMME RICEVIBILI

S-METER ICE

MA ANCHE GELOSO…


SCHEMA ELETTRICO

Spero che anche questo apparecchio sia di interesse per tutti gli amici appassionati.

Paolo Pierelli