mercoledì 25 Maggio 2022
NEWS:
Home > A CUORE APERTO > A cuore aperto: Geloso G212 (1956)

A cuore aperto: Geloso G212 (1956)

L’apparecchio che metteremo oggi a cuore aperto, costruito dalla GELOSO, è ormai piuttosto raro e credo sia giusto metterne a conoscenza i nostri amici appassionati. Si tratta del glorioso trasmettitore radioamatoriale GELOSO G212.

IL BELLISSIMO LOGO GELOSO SUL PANNELLO


STRUMENTO MISURE MODULAZIONE – CORRENTI PLACCA E GRIGLIA –
LOGO GELOSO SCALA SINTONIA

COMMUTATORE MISURAZIONI 
INGRESSO MODULATORE E VOLUME MODULAZIONE

Costruito dalla GELOSO intorno al 1956, il 212 deriva dal vecchio G210, meno potente e dalle prestazioni non molto soddisfacenti. Conserva lo stesso telaio ma viene interamente riprogettato sia nell’alimentazione, eliminando le raddrizzatrici in favore dei ponti al selenio, sia sostituendo il vecchio VFO 4/102 con il più moderno 4/104. Il modulatore abbandona il push pull di 6L6 e ne utilizza uno con valvole 807, molto più potenti. Lo stadio finale rimane sostanzialmente invariato, con l’impiego di una terza 807 come finale RF.


INGRESSO MICROFONO

COMANDO SINTONIA VFO

COMANDO CAMBIO GAMMA VFO


CONTROLLO ECCITAZIONE STADIO FINALE

INDUTTANZA STADIO FINALE RF – CAMBIO GAMMA –

COMMUTATORE RICEZIONE – TRASMISSIONE

STADIO FINALE – ACCORDO PLACCA E CARICO USCITA –


COMMUTATORE AM – ISOONDA – TELEGRAFIA

SINTONIA STADIO PILOTA ED INTERRUTTORE GENERALE

Lo schema di principio illustra la configurazione di questo trasmettitore: la sezione a radiofrequenza impiegante una valvola finale 807, lo stadio separatore/pilota/oscillatore con due valvole, la sezione di bassa frequenza del modulatore e la sezione alimentazione. La sezione oscillatore, funziona con circuito di CLAPP stabilizzato e funziona in fondamentale di 80 metri per le gamme 80, 40, 20 e 15 metri, mentre utilizza la fondamentale 40 metri per le gamme 11 e 10 metri.


LA TIPICA SCALA GELOSO
STRUMENTO ICE – GELOSO

GAMME ALTE


E GAMME BASSE

Lo stadio finale RF funziona in classe C, con circa 650 volts di alimentazione anodica ed è modulato in placca e griglia schermo tramite il modulatore che, grazie alle due 807, è in grado di fornire ben 35 watt BF, più che sufficienti per modulare ben oltre il 100% la 807 finale. Sul pannello frontale troviamo tutti i comandi e controlli: il controllo volume modulazione con relativo ingresso microfonico tipicamente tripolare GELOSO, il commutatore per le letture della corrente di placca e griglia nonché la percentuale di modulazione, lo strumento di misura, la sintonia, la commutazione di gamma del vfo, il comando di eccitazione del finale, l’accordo del pilota, il commutatore che seleziona le spire dell’induttanza di antenna per la gamma prescelta, l’accordo di placca e l’accordo di antenna del finale rf, il commutatore rx tx ed un commutatore a tre posizioni che consente di passare da AM a CW e di fare la cosiddetta isoonda, potendo così allineare le frequenze di ricezione e trasmissione tramite una portante emessa dall’oscillatore del VFO, iniettata direttamente nel ricevitore. Il VFO 4/104, impiega due sole valvole, un pentodo 6CL6 come oscillatore ed un tetrodo 5763 come pilota della 807.


LAMPADINA SCALA CON SCHERMO

PANNELLO POSTERIORE


CAMBIO TENSIONI E FUSIBILE

INGRESSO ANTENNA TX ED USCITA RX


MORSETTIERA STAND BY E TASTO CW

PANNELLO POSTERIORE RIMOSSO

TELAIO – VISTA SUPERIORE –

TELAIO 2


TELAIO 3

La scala è tipicamente GELOSO e tale rimase fino alla comparsa dei nuovi modelli, ma mantenne sempre la stessa forma. Sul pannello posteriore si trovano le connessioni di antenna per trasmettitore e ricevitore, il cambio tensioni, il fusibile, la morsettiera dove collegare i cavi per la messa in stand by ed il tasto per il CW.


MARCA – MODELLO E SPECIFICHE

TRASFORMATORI ED IMPEDENZE

BOBINA STADIO FINALE

COMMUTATORE BOBINA AEREO


CONDENSATORE VARIABILE ACCOPPIAMENTO ANTENNA

CONDENSATORE VARIABILE ACCORDO DI PLACCA STADIO FINALE RF

CONDENSATORI ELETTROLITICI ALIMENTAZIONE


STABILIZZATRICE TENSIONE OSCILLATORE – OA2 –

CONDENSATORE ACCOPPIAMENTO – CHOKE ED IMPEDENZA RF PLACCA FINALE RF –

La potenza rf erogata, non è molta, circa 30 watt,  ma si deve sempre rapportare al periodo, 1956 / 57, in cui era già molto il poter disporre di un trasmettitore che potesse erogare questa potenza, quando molti OM facevano attività DX con potenze non superiori ai 10/15 watt, con apparati spesso fatti in casa e qui va doverosamente detto che il nostro G 212 è stato costruito in scatola di montaggio dalla persona da cui lo presi, circa 30 anni or sono.


VALVOLA FINALE RF – 807 –
ZOCCOLO VALVOLA 807

VALVOLA FINALE RF – 807 –

ORIGINALE FIVRE


BOLLINO

VFO 4 – 104


ZOCCOLI MODULATRICI 807

VALVOLE MODULATRICI 807 CON PREAMPLIFICATRICE ED INVERTITRICE DI FASE

CLIP VALVOLE CON INIZIALI GELOSO JG

LATO COMPONENTI – ASSEMBLAGGIO E CABLAGGIO –

Nella parte inferiore del telaio sono ancora visibili scritte fatte a matita per non sbagliare i collegamenti ed aggiungo che la costruzione è stata fatta in modo ineccepibile. All’atto della prova, il nostro G212 ha dimostrato di essere ancora in grado di dare i suoi 30 watt di uscita nonostante la 807 finale rf sia un po’ “stanca”. Ho deciso di lasciarla perché è lì da sempre e finché andrà, resterà al suo posto.


PREAMPLIFICATRICE ECC 83 ED INVERTITRICE DI FASE ECC 82

ORIGINALE GELOSO

STRUMENTO MISURE ED IMPEDENZA


COMMUTATORE MISURE ED IMPEDENZE

VFO 4-104 ZOCCOLI VALVOLE – COMPONENTI E BOBINE GAMME

VFO – COMMUTATORE GAMME –

FINALE RF – ZOCCOLO 807 – COMPONENTI ED IMPEDENZE –


FINALE RF – IMPEDENZE – notare i valori scritti a mano –
COMPENSATORE SINTONIA PILOTA

POTENZIOMETRO CONTROLLO ECCITAZIONE STADIO RF

La stabilità del 212 non è eccelsa dato che impiega un VFO libero, non stabilizzato in frequenza come quelli utilizzati nei successivi G223, 225 e 226 ma dopo circa 30 minuti, possiamo dire che sia soddisfacentemente stabile per poter fare qso senza troppi ritocchi alla sintonia, con buona pace degli OM troppo pretenziosi, che badano all’Hertz..


MODULATORE – STADIO INGRESSO –

MODULATORE – ZOCCOLI VALVOLE 807 E COMPONENTI –

MODULATORE – ALIMENTAZIONE –

ALIMENTAZIONE NEGATIVO GRIGLIE


RADDRIZZATORI SELENIO E STABILIZZATORE TENSIONE VFO

ANCORA UN SELENIO


TIMBRO COLLAUDO VFO

FINALE RF – CONDENSATORI CERAMICI RF DUCATI –

REGOLAZIONE BIAS VALVOLE MODULATRICI

C’è anche il libretto di istruzioni per la scatola di montaggio. Credo sia una piacevole e divertente lettura, oltreché istruttiva.

[pdf-embedder url=”https://www.bclnews.it/wp-content/uploads/2022/01/81-LIBRETTO-G212-CON-ISTRUZIONI-MONTAGGIO.pdf” title=”81 LIBRETTO G212 CON ISTRUZIONI MONTAGGIO”]


RADDRIZZATORE SELENIO NEGATIVI GRIGLIE

VFO – COMPENSATORI –
ALIMENTAZIONE ALTA TENSIONE – CONDENSATORI ELETTROLITICI ORIGINALI –
 

FILAMENTI ACCESI


CON IL SUO MICROFONO PIEZOELETTRICO ORIGINALE
72 MICROFONO MOD 1100 TARGHETTA IDENTIFICATIVA

MICROFONO PIEZO 1100 – ALLOGGIAMENTO CAPSULA –


MICROFONO 1100 – LATERALE –

Spero che il nostro 212 sia di interesse per tutti, essendo anche piuttosto raro. Mi auguro di poter fare qso con qualche amico appassionato per far sentire questo bel tx ancora in aria.

Paolo Pierelli