mercoledì 14 Aprile 2021
NEWS:
Home > NEWS > Chi ha trasmesso I’S.O.S. dal Titanic?

Chi ha trasmesso I’S.O.S. dal Titanic?

Il 21 maggio del presente anno 2020, durante la trasmissione del “Giornale Radio “GR 1″ Khz.900, alle 8 di mattina, il Corrispondente da NewYork Sig.Claudio Pagliara ha annunciato una interessante e fantastica avventura con le seguenti parole ” Come in un Film, dal relitto del Titanic potrebbe essere recuperato il “Telegrafo Marconi” usato dal Comandante per lanciare l’S.O.S dopo l’urto con l’iceberg”. In merito alla frase riportata dal Corrispondente del Giornale Radio, per far chiarezza; per fedeltà storica e per rispetto dei tristi eventi su chi ha davvero trasmesso l’ S.O.S nella notte del disastro tra il 14 e il 15 aprile del 1912, va ricordato che non fu il Comandante (Edward John Smith) a trasmettere 1′ S.O.S dalla “Marconi Room” del Titanic (Transatlantico varato nei cantieri di Belfast il 31 maggio 1911) ma bensì fu uno dei 2 eroici “Radiotelegrafisti”: il giovane Marconista Jack Phillips. Prima di continuare, va ricordato che la “Stazione Radio del Titanic” detta “Marconi Room” era di proprietà della “Marconi Company” che noleggiava gli allora modernissimi impianti radio Marconi alle varie Compagnie di navigazione e i Marconisti addetti al telegrafo erano dipendenti della “Marconi Company”. Sul Titanic (Transatlantico della Compagnia White Star Line) i 2 telegrafisti (detti Marconisti) erano Jack Phillips (venticinquenne) che il giorno dell’affondamento rimase eroicamente al tasto telegrafico fino all’ultimo, anche quando i locali venivano invasi dall’acqua gelida, ed il suo collega il più giovane Harold Bride (ventunenne). Quando l’acqua invase la “Marconi Room” che era posizionata dietro al Ponte di Comando, il Comandante Smith sollevò Phillips ed il suo collega dall’incarico di insistere a continuare a trasmettere i segnali di posizione e di richiesta soccorso del Titanic, anche perché i generatori di corrente erano andati fuori uso e il trasmettitore da 5 kilowatt, collegato ad una poderosa antenna filare a 4 elementi, tesa tra i 2 alti alberi del Titanic, non erogava più potenza. La sensata decisione del Comandante consentì ai 2 Marconisti di cercare di salvarsi la vita abbandonando la nave. Bride si salvò perché riuscì a recuperare un salvagente, mentre l’eroico Phillips (che era riuscito a comunicare S.O.S e posizione nave a diversi bastimenti tra cui il vicino Carpazia che salvò 705 superstiti) raggiunse a nuoto una scialuppa, ma morì di li a poco causa la grave ipotermia. Oltre al rispetto che va riconosciuto a questi 2 eroici giovani, va ricordato che l’invenzione di Marconi contribuì a salvare in mare molte vite umane, garantendo molta più sicurezza alla navigazione, basti pensare che la capacità di comunicazione del trasmettitore Marconi installato sul Titanic raggiunse durante le prime prove distanze di 3000 miglia (circa km. 4800) e oltre a secondo la propagazione delle onde radio nelle diverse ore del giorno. Da ultimo, per chi non lo sapesse, il messaggio S.O.S in codice Morse è l’abbreviazione di “Save Our Souls” e cioè “Salvate le Nostre Anime”, speriamo di non averne mai bisogno!

Lucio Bellè

About admin