mercoledì 14 Aprile 2021
NEWS:
Home > A CUORE APERTO > A cuore aperto: WS 38 MK III (1945)

A cuore aperto: WS 38 MK III (1945)

Come promesso, ho aperto un apparecchio inglese risalente al 1945. Si tratta della WS 38 MK III, ricetrasmettitore pettorale, utilizzato dalle truppe inglesi alla fine della seconda guerra Mondiale. Questo suo essere arrivato in modo tardivo nelle zone di operazioni, ne fa un apparecchio piuttosto raro e non molto conosciuto.


WS 38 MKIII

FRONTALE

SCALA SINTONIA

L’aspetto esterno è piuttosto spartano, di forma squadrata e senza fronzoli. Su uno dei lati maggiori è fissato il calibratore a quarzo (accessorio introvabile), utile per la calibrazione scala che, come si vede dalle foto, è suddivisa in megaHertz ma anche per canali. Il calibratore veniva azionato premendo un pulsante che dava alimentazione al filamento di una quinta valvola ARP12, sita nel calibratore stesso ed emette un segnale ogni 245 kilohertz.

SISTEMA BLOCCO SINTONIA

INGRESSO ANTENNA LUNGA E CORTA


PRESE MICROFONO E CUFFIA

L’ apparecchio impiega 4 pentodi ARP 12, utilizzati sia in amplificazione di media che di bassa frequenza ed una ATP4, doppio pentodo trasmittente, in grado di fornire una potenza di circa 500 milliwatt ( e dico milliwatt).


CALIBRATORE ESTERNO

CALIBRATORE – NUMERO DI SERIE

CALIBRATORE – CAPSULA SALI ANTIUMIDITA’

Il ricevitore è supereterodina a singola conversione. Sul pannello superiore troviamo lo stretto necessario: ingresso antenna lunga e corta, presa cuffia e microfono. manopola di sintonia, blocco meccanico della scala di sintonia e due dadi sagomati che se girati in senso antiorario sbloccano l’indice della scala per permettere la calibrazione.


MASCHERINA

SOTTOPANNELLO CON COMANDI E RINVII
SOTTOPANNELLO – MODELLO E NUMERO COMMESSA

Non esiste un controllo di volume e quindi, se il segnale era troppo forte o troppo debole, il povero operatore, se lo teneva com’era. Particolare è l’uso di due “WESTECTOR”, nonni dei nostri diodi, utilizzati come rivelatori nel ricevitore. La portata è piuttosto limitata, circa tre miglia con antenna lunga e circa la metà con antenna corta.


SOTTOPANNELLO – NUMERO DI SERIE APPARECCHIO

CALIBRATORE – PARTICOLARE INTERRUTTORE E CABLAGGIO VALVOLA

CALIBRATORE – BOBINA OSCILLATORE E CAPSULA ANTIUMIDITA’

L’apparecchio si portava in una specie di zainetto che permetteva di tenerlo sul petto e di avere così accesso ai comandi ed al calibratore.

CALIBRATORE – INTERRUTTORE ED USCITA da restaurare INTERNO – VALVOLE E CIRCUITO

VALVOLA ARP12

Per accendere la radio e poter passare da ricezione a trasmissione, era fornito un rinvio flessibile che si inseriva lateralmente tramite un attacco a vite e che provvedeva a trasmettere il movimento ad un commutatore di funzione posto nel sottopannello.

DISPOSIZIONE VALVOLE CONDENSATORI – particolare fissaggio MOLLA COMMUTAZIONE RX TX

FINALE RF ATP4 – particolare anodi

OSCILLATORE E ACCORDO USCITA TRASMETTITORE

WESTECTOR rettificatore – rivelatore a stato solido

All’altro capo del rinvio c’è un’impugnatura dotata di uno sblocco a pressione, una leva verde a pressione e di un perno coassiale allo sblocco.

COMPENSATORI E BOBINE ALINEAMENTO RX TX

CABLAGGIO

SECONDO WESTECTOR

Premendo la levetta laterale si ottiene lo sblocco del perno, lo si preme in avanti e l’apparecchio si accende; per trasmettere si stringe la leva verde e si passa in trasmissione. Rilasciando la leva, si torna in ricezione e tirando il perno, l’apparecchio si spegne.

SEGNALATORE MECCANICO ON OFF – RX TX DIVISIONE PER CANALI SCALA SINTONIA INNESTO RINVIO ON OFF – RX TX
ATTACCO RINVIO DI COMANDO

COMANDO MANUALE


COMANDO MANUALE rinvio on off

Le batterie (2 Volts per i filamenti e 135 per l’anodica) sono contenute nello stesso zainetto della radio o in una borsa a parte, per usi fissi. Particolari anche le capsule antiumidità che si trovano nel cofano della radio e nel calibratore.

COFANO RTX – CAPSULA SALI ANTIUMIDITA’


COFANO RTX vetrino ispezione sali antiumidità

RINVIO COMANDO MONTATO

SISTEMA FISSAGGIO RINVIO AL COMMUTATORE FUNZIONI

SCRITTA BLR HK forse reparto di appartenenza


RINVIO MONTATO

L’apparecchio non è stato ancora restaurato ma lo farò presto e vi prometto la prima accensione. Come in quasi tutte le radio militari inglesi, il grave problema era costituito dalla gomma, da loro impiegata senza raffinazione, che dopo qualche anno inizia a sbriciolarsi, mettendo a nudo anche i fili di cablaggio, oltre ai connettori.

SPINOTTO ALIMENTAZIONE

ALTOPARLANTE MARELLI stazione FS Roma Tiburtina anni 50

ALTOPARLANTE MARELLI

Spero che anche questo strano apparato sia di interesse e visto che oggi si è parlato di BC312, chissà se riuscirò a metterne uno a cuore aperto per la prossima collaborazione, con tanto di dynamotor originale… ci provo.

Paolo Pierelli

About admin